Truffe romantiche nelle piattaforme di incontri online : cuori infranti e portafogli vuoti
22 Febbraio 2021
Carenza di GPU e console, questa la soluzione al problema?
22 Febbraio 2021

Come impostare Tinder salvaguardando privacy e sicurezza

Come impostare Tinder salvaguardando privacy e sicurezza
Come impostare Tinder salvaguardando privacy e sicurezza

Da qualche tempo, il mondo si sta muovendo sempre di più sul piano digitale, e nel 2020 questa tendenza ha preso ancora più piede. Molto probabilmente il 2021 non sarà diverso e la forte presenza degli incontri nel mondo online non è certo una sorpresa. App di incontri online come Tinder, Bumble, OKCupid, Zoosk e simili continuano a veder crescere il proprio pubblico.

Da un lato, quando si tratta di iniziare una relazione, le persone hanno molte informazioni da condividere, e questo è ciò che molte persone fanno su Tinder e altre app, pubblicando molte informazioni, spesso vere, su sé stessi. Dall’altro lato però, bot e truffatori cercano le proprie prede sulle piattaforme di incontri, e più dati vengono concessi o quanto più attivamente si partecipa alle attività delle piattaforme, più sarà facile che queste insidie abbiano la meglio.

Oggi parleremo di come usare queste app in modo sicuro e privato, ma senza minare le vostre possibilità di incontrare la persona che sperate di poter conoscere.

Come impostare Tinder salvaguardando privacy e sicurezza
Il vostro profilo Tinder dovrebbe contenere solo tre elementi (in questo post parleremo di Tinder ma quanto suggeriremo vale anche per altre app):

Le vostre foto. Usate foto reali di voi stessi, ma scegliete quelle che non danno informazioni superflue come il vostro indirizzo, il datore di lavoro e così via. Scegliete foto di viaggi o paesaggi, senza dati personali e senza altre persone. Ricordate che qualcuno può usare le foto che pubblicate per trovare i vostri profili sui social media, quindi scegliete delle foto che non appaiano altrove, e non dimenticate di impostare correttamente i vostri account sui social network;
Il vostro nome. Sia che usiate uno pseudonimo o il vostro vero nome, non date mai il nome completo. Considerate però che l’uso di un soprannome può creare confusione;
I vostri interessi. Se state cercando una relazione, inseritene almeno alcuni, tenendo presente che gli hobby e gli interessi possono essere criteri importanti per i potenziali partner.
Cosa non fare
Usando le app di incontri, potreste cadere in qualche trappola. Eccone alcune da evitare.

Non associate il vostro account Instagram (o altri account social) al vostro profilo della app di incontri. Questi account potrebbero rivelare troppe informazioni che vi riguardano. Anche se avete già impostato Instagram per proteggere la privacy e la sicurezza, ci sono più aspetti negativi che positivi nell’associare gli account;
Non condividete il vostro numero di telefono o il vostro profilo di un’app di messaggistica. Le app di incontri raccomandano vivamente di attenersi alle loro piattaforme di messaggi integrate, ed è saggio farlo finché non si è sicuri di potersi fidare della persona con cui si sta chattando. Inoltre, quando siete pronti a passare a Telegram o a un’altra app di messaggistica, impostatela per mantenere al sicuro le vostre informazioni private.
Come comunicare in modo sicuro su Tinder
Una volta trovato un “candidato” o una “candidata”, probabilmente è arrivato il momento di parlarci. Ma non affrettatevi a raccontare tutta la storia della vostra vita, e non solo perché sarebbe imbarazzante. Fondamentalmente, prima di dire qualcosa all’altra persona, considerate come vi sentireste se una certa informazione diventasse di pubblico dominio. Se non vi sentireste a vostro agio, meglio tenervela per voi per il momento.

Ricordate che state parlando con uno sconosciuto o una sconosciuta. Potrebbe diventare l’amore della vostra vita, ma per ora potrebbe essere chiunque, quindi purtroppo dovete tenere a mente che esistono il doxing e lo stalking. Questi tipi di aggressioni possono iniziare con informazioni personali concesse alla persona sbagliata, quindi, di nuovo, non abbiate fretta di condividere dettagli privati.

La persona con cui state parlando potrebbe essere gentile e comprensiva come sembra, ma potrebbe anche essere un truffatore sotto mentite spoglie. I truffatori di solito cercano di instaurare un legame di fiducia prima di chiedere soldi (con urgenza) o informazioni. Chiedere soldi o regali in un’app di incontri è forse il più grande campanello d’allarme, quindi, non importa il motivo e se si tratta di una piccola somma di denaro per arrivare a casa vostra o di una somma più grande per pagare un riscatto che pende sulla vita del vostro futuro partner, se qualcuno vi chiede dei soldi, interrompete qualsiasi comunicazione. La probabilità che ci sia un fondo di verità è minima.

I truffatori possono anche cercare di carpire alcuni dati privati che vi riguardano, quindi diffidate se l’altra persona vi chiede di installare un’applicazione sul vostro telefono o di visitare un certo sito web, o inizia a fare domande su, ad esempio, il vostro insegnante preferito o il vostro primo animale domestico (domande comuni per la sicurezza degli account sui siti web). Cosa avete da perdere? Beh, l’app potrebbe essere dannosa, il sito web potrebbe essere una pagina di phishing, e quelle informazioni possono aiutare qualcuno a rubare i vostri soldi o la vostra identità.

Essere prudenti online può aiutarvi a stare al sicuro, ma è anche importante avere una buona soluzione di sicurezza che vi copra le spalle e analizzi automaticamente le pagine web e le nuove app.

Un altro tipo di pericolo che potete incontrare sui siti di incontri è quello dei bot. Le ragioni della loro esistenza sono sempre le stesse: cercare di attirarvi affinché concediate soldi o dati. A differenza di quelli dei truffatori, però, questi account sono automatizzati. Se avete una strana sensazione riguardo a una chat, e se le risposte dell’altra persona non corrispondono del tutto alle vostre domande, quasi sicuramente state parlando con un bot, smettete quindi di rispondere.

Tenetevi fuori dal radar
Qualche altro consiglio potrebbe essere utile, per usare Tinder e altre app di incontri al meglio, o per smettere di usarle dopo aver iniziato a frequentare qualcuno di promettente. La maggior parte di questi siti nasconde automaticamente il vostro profilo dopo un certo periodo di inattività, ma è meglio farlo da sé, se non altro per evitare di dare al vostro nuovo partner l’idea che state ancora usando l’app. Naturalmente, questa non è l’unica ragione per nascondere il vostro profilo, è pur sempre una fonte di informazioni su di voi che è meglio che non sia più pubblica.

Un’altra opzione che può fare al caso vostro in qualsiasi fase, mentre state cercando di fare colpo, vedendo una nuova persona o iniziando una a relazione, è mostrare il vostro profilo solo alle persone che vi sono piaciute. In questo modo, il mondo intero non potrà vedere i vostri dati. Restringere la visibilità a un numero limitato di persone riduce le probabilità che le informazioni del vostro profilo finiscano nelle mani sbagliate.

Ora che conoscete le basi della privacy di queste app, vi consigliamo di leggere questo post sulle truffe più comuni sui siti di incontri. Vi auguriamo buona fortuna e piacevoli momenti in dolce compagnia!

Fonte : https://www.kaspersky.it/blog/dating-apps-privacy-and-safety/23948/

L’articolo Come impostare Tinder salvaguardando privacy e sicurezza proviene da .